18
14
21
18386_380205635485130_1522759228216633914_n
DSC_0034
11
23
11717334_439244669581226_2576900361318180621_o
22

DI GIOSTRA IN GIOSTRA

Di Giostra In Giostra è un innovativo format di spettacolo che intende stravolgere il rapporto tradizionale tra artista e spettatore.

Teatro, nuovo circo, musica, danza: una giornata capace di superare la divisione in generi e categorie che subisce l’arte e che miscela le più diverse forme espressive in uno spazio e in un momento comuni.

Spazio di sperimentazione: gli artisti hanno la libertà di proporre nuove e vecchie creazioni, installazioni interattive e performance site specific.

Non uno spettacolo, ma un insieme di spettacoli: lo spazio si trasforma in un percorso di chapiteau in chapiteau alla scoperta di angoli, scorci, cantoni e stanze all’interno dei quali lo spettatore può assaporare dieci minuti d’arte ogni volta diversa: comica, commovente e intensa, provocatoria.

Un luna park d’artista dove il pubblico non è sotto al palcoscenico, così come accade negli spettacoli tradizionali, ma si ritrova mappa alla mano, accanto ai performer come parte integrante dello show e come in un vero luna park, per poter “salire” sulle giostre ogni spettatore viene munito di gettoni uno per ogni performance. Un’esperienza da vivere rimbalzando fra cantastorie, saltimbanchi, teatranti, ballerini, burattini e cacionari.

GIORNATE IN GIOSTRA

Vogliono essere un invito a seguire suggestioni, sogni e fantasie. 

In tempi come questi dove tutto scorre secondo i ritmi della velocità, della fretta e di un consumo rapido e incolore, si è creata nel corso del tempo una distanza tra spettatore e performer che è entrata a far parte della nostra quotidianità.

Le Giornate in giostra vogliono riavvicinare queste distanze, per far sì che si mantenga nel tempo il principio del contatto diretto con quello che vediamo e ascoltiamo, un contatto consapevole, senza fretta e senza filtri. 

Le giornate in Giostra possono spaziare dal teatro di strada al circo contemporaneo, dalla musica jazz a quella folk, dal teatro di figura al teatro dell'assurdo.